Servizi ed iniziative di promozione e cooperazione

Il progetto, realizzato dall'Associazione Amici di Ariwara Onlus in Donsin (Ouagadougou), ha ottenuto un contributo della Fondazione Sipec nel corso del 2018. Le attività procedono a pieno regime e si avviano alla conclusione. 

L'intervento rende possibile una progressiva disponibilità di impianti ed attrezzature destinati alla produzione di energia elettrica fotovoltaica, al pompaggio dell’acqua dal sottosuolo, all’efficiente distribuzione dell’acqua per l’irrigazione, alla conservazione e trasformazione della produzione agricola, con modalità adeguate e compatibili con la situazione culturale, sociale ed ambientale.

Ne deriverà un importante stimolo allo sviluppo del settore ortofrutticolo, un valore aggiunto alla produzione degli agricoltori, la creazione di numerosi posti di lavoro per i giovani e le donne, il rafforzamento della resilienza agli effetti dei cambiamenti climatici.

La disponibilità di terre coltivabili, limitata e penalizzata dal clima semiarido, rende fragili i presupposti di sviluppo dell’agricoltura che occupa circa l’80% della popolazione attiva.

Nell’anno 2015 la speranza di vita era di 58,9 anni, la mortalità infantile era pari a 60,9/1000, in particolare nella fascia di età da 0 a 5 anni, la più esposta al rischio di denutrizione, la mortalità era pari a 88,6/1000; il numero di bambini denutriti stimato in circa 500.000.

Le carenze della situazione locale e la prospettiva di crescita demografica rendono indispensabili:

  • il progressivo aumento della produzione agricola condizionata da una maggior disponibilità di acqua nella stagione secca, ottenibile con il prelievo di acqua dal sottosuolo;
  • la diversificazione delle coltivazioni agricole valorizzando la produzione ortofrutticola per rendere possibile un maggior valore aggiunto alla produzione;
  • la prima trasformazione dei prodotti dell’agricoltura, realizzata nel rispetto delle indispensabili condizioni igienico-sanitarie, per garantire la loro conservazione, la graduale immissione sul mercato, la creazione di posti di lavoro, soprattutto per le donne, la crescita professionale;
  • la consapevolezza ed il contrasto alle situazioni di malnutrizione, soprattutto infantile, che tuttora emergono e non ottengono attualmente adeguate risposte.

img75img178img218img219img336