Myosotis

La Cooperativa Myosotis nasce nel 1990, da un gruppo di operatori amici, da anni impegnati nel mondo della tossicodipendenza e dell’emarginazione giovanile. L’obiettivo è aiutare i ragazzi usciti dal tunnel della droga e trovatisi di fronte ad una malattia incurabile.
Nel 1994 la Cooperativa si trasferisce in via Collebeato 24 in una costruzione messa a disposizione dalla Fondazione Sipec, munita di un’area giardino e di una cubatura disponibile per ulteriori appartamenti. Alla data del trasferimento Myosotis aveva dato ospitalità ed aiuto a 45 amici ammalati.
Ben presto appare, però, evidente che l’evoluzione della patologia dell’AIDS, grazie all’efficacia che stanno dimostrando i farmaci specifici negli ultimi anni, porta ad una diminuzione del bisogno di ospitalità per questo tipo di ammalati. Tale cambiamento ha indotto Myosotis e FonSipec a rivolgere la propria attenzione a nuove utilizzazioni a carattere sociale, realizzando un graduale mutamento della destinazione dell’edificio.
La scelta è ricaduta su una nuova fascia particolarmente debole della società: donne straniere e non, sole e con minori che si trovano in necessità alloggiativa e bisognose di supporto nella progettazione del loro percorso di vita, salvaguardandole dall’emarginazione sociale. La riconversione dell’immobile in mini appartamenti è iniziata nel 2004 ed è stata realizzata grazie all’aiuto della Fondazione Cariplo che ha concesso, nello stesso anno, un prezioso cofinanziamento. Ora dopo sei anni di preziosa attività, l’esperienza di assistenza a situazioni precarie per nuclei famigliari in difficoltà ha smesso la sua attività alla luce dei nuovi bisogni. E’ in atto la realizzazione di un nuovo servizio innovativo finalizzato all’accoglienza e al sostegno delle persone anziane nella convinzione che l’invecchiamento della popolazione (a Brescia con un tasso significativo) renda necessario ragionare sui servizi intermedi che ritardino il più possibile il ricovero in Residenza Sanitaria Assistenziale che sempre di più sono riservate a persone ampliamente compromesse.

L'ingresso della Casa Famiglia.

L’ingresso della Casa Famiglia.

Un particolare del soggiorno.

Un particolare del soggiorno.

Veduta degli esterni.

Veduta degli esterni.

 

 

Lascia un commento