Servizi ed iniziative di promozione e cooperazione

“Ci sono situazioni nella malattia rappresentate dalla noia di guardare il mondo senza interesse. C’è sempre un vuoto nell’anima da arginare, nelle quale ci sentiamo dispersi smarriti e perplessi con incerte identità personali”.

(Gianni Celati).

Sabato 23 aprile verrà inaugurata la duplice mostra “Tu non mi vedi. Arte, fotografia e cura della mente”: alle ore 17 presso il Ma.Co.f in via Moretto 78 a Brescia (opere fotografiche) e alle ore 18 presso la sede di AAB in vicolo delle Stelle 4 a Brescia (opere plastiche).

Per Stefano, dopo la laurea in Lettere Classiche, arriva anche quella in Matematica. Stefano Botta è un ragazzo di 30 anni affetto da una grave malattia neuro-muscolare degenerativa che ha iniziato a manifestarsi all’età di 6 anni. La grande passione di Stefano è studiare. Purtroppo la malattia ha gravemente compromesso la sua capacità visiva e Stefano riesce a leggere solo grazie ad un potente video-ingranditore. Nonostante le mille difficoltà, la tenacia di Stefano lo porta a raggiungere un primo incredibile risultato: 110 e lode in Lettere Classiche! Ma Stefano continua a sognare. Da sempre vorrebbe tornare alla sua prima, grande passione: la Matematica.

0
Shares

Sei interessato?

Seguici anche sui nostri canali Social...